Anagrafe dei siti da bonificare

anagrafe dei siti da bonificare

In attuazione delle Direttive Europee 91/156/CEE sui rifiuti pericolosi, 91/689/CEE sui rifiuti tossici e 94/62/CEE sugli imballaggi e i rifiuti da imballaggio ed a seguito di quanto definito dal Decreto Legislativo del 5 febbraio 1997 n. 22 (conosciuto come Decreto Ronchi) e successivamente dall'art.17 del Decreto del Ministero dell'Ambiente n. 471 del 25 ottobre 1999, la Regione Puglia con deliberazione della Giunta Regionale n. 2026 del 29 dicembre 2004, ha formalmente istituito l'Anagrafe dei Siti da Bonificare avviando la fase sperimentale che termina il 29 ottobre 2005.
Al termine di tale attività, attraverso un confronto costruttivo che oltre all'Assessorato all'Ecologia della Regione Puglia ed all'ARPA Puglia, coinvolgerà le Province pugliesi, sarà attivata la fase operativa con la definizione di vincoli urbanistici che andranno ad incidere sulla destinazione d'uso dei siti sino alla definitiva bonifica. Tale anagrafe è strutturata secondo quanto stabilito dal "Tavolo di consultazione ANPA-Regioni-ARPA/APPA", ed è articolata in cinque sezioni:

  1. Sezione anagrafica - contenente: 1) identificazione, individuazione e destinazione d'uso del sito, data di inserimento in Anagrafe, tipo di attività svolta sul sito; 2) tipologia e durata degli interventi; 3) soggetti interessati (proprietari, utilizzatori, concessionari, responsabili inquinamento, soggetto che deve agire in via sostitutiva, curatore fallimentare).
  2. Sezione tecnica - contenente: 1) identificazioni delle sostanze rilevate nelle diverse matrici ambientali che superano i limiti tabellari; 2) le principali sorgenti di inquinamento presenti nel sito; 3) ulteriori elementi caratterizzanti il sito quali presenza di falda e di pozzi, informazioni sull'accessibilità al sito.
  3. Sezione procedurale - contenente la storia procedurale e l'iter amministrativo del sito (quali ordinanze, comunicazioni, progetti, autorizzazioni, certificazioni).
  4. Sezione interventi di bonifica e controlli sul sito - contenente per i siti già bonificati, le principali informazioni sulle superfici e i volumi delle matrici contaminate, sulle modalità e le tecnologie utilizzate e i controlli effettuati.
  5. Sezione finanziaria - contenente le indicazioni sui costi degli interventi di bonifica, sui soggetti coinvolti, sull'ammontare della garanzia finanziaria.