banche dati

riconoscimenti

Obiettivi e risultati

Gli obiettivi generali dello studio hanno portato alla messa a punto di una Banca dati tossicologica del suolo e dei prodotti derivati. Tale Banca dati deve poter consentire di rendere immediatamente disponibili e facilmente consultabili informazioni il più possibile rigorose e complete, riguardanti le principali caratteristiche ambientali della regione, lo stato di inquinamento del suolo pugliese, le schede tossicologiche relative ai principali inquinanti, nonché le tecniche da utilizzare per la bonifica dei suoli interessati da inquinamento puntuale (industriale) e diffuso (agricolo). La scelta di focalizzare l'attenzione sugli inquinanti tossici che interessano il suolo trova giustificazione nell'essenziale ruolo dello stesso di substrato in cui si compie il ciclo biologico, nella necessità di prevenire i rischi di avvelenamento umano, derivanti dalla assimilazione di prodotti tossici, attraverso la catena alimentare, oltre che salvaguardare le risorse idriche sotterranee, sempre più compromesse. Al fine di pervenire ad una Banca dati in grado di raccogliere e rendere facilmente consultabili ed utilizzabili il maggior numero di informazioni disponibili, sono stati individuati i seguenti obiettivi specifici dello studio:

La Banca Dati Tossicologica risulta uno strumento particolarmente valido, oltre che in riferimento alla possibilità di produrre nuove conoscenze sullo stato dell'ambiente, anche per la propria capacità di controllo ed organizzazione delle informazioni disponibili, attraverso una attenta ed oculata gestione, mantenendo il passo con il progresso scientifico e tecnologico e fornendo le soluzioni più avanzate ai problemi ambientali. Le potenzialità di utilizzazione del sistema sono notevoli e si riferiscono alle possibilità di:

Nel corso del progetto sono state acquisite, dalle principali fonti, i dati grafici ed alfanumerici riguardanti il territorio pugliese, organizzandoli in un sistema integrato che consentisse la loro razionale utilizzazione.

Al fine di consentire la successiva gestione del progetto da parte della Regione Puglia è stata avviata una attività di formazione che dovrebbe procedere in seguito con un'azione di affiancamento durante il primo periodo di gestione.

La complessità del sistema richiede che le varie funzioni siano svolte da professionalità qualificate sia nell'ambito dell'Ufficio Gestione Rifiuti che in gruppi di lavoro esterni (Università e Centri di Ricerca) anche al fine di fornire un valente supporto tecnico-scientifico rispondendo in maniera mirata a possibili quesiti di ordine pianificatorio e gestionale.